Pietra Piasentina

Stampa

Conosciuta anche con il nome di pietra di Torreano, si estrae in una piccola zona friulana delle Prealpi Giulie. Classificata come calcarenite, è una roccia sedimentaria calcarea di origine secondaria, derivante dalla ricementazione dei depositi carbonatici. E’ caratterizzata dal  colore grigio, percorso da venature bianche di calcite cristallizzata e marezzature di tonalità bruno-rossastro. E’ una pietra compatta che si presta particolarmente bene  per l’impiego all’esterno per le sue caratteristiche fisico-meccaniche, una buona resistenza a flessione ed usura, carichi di rottura molto elevati anche dopo cicli di gelività e  specialmente per il suo basso coefficiente di imbibizione all’acqua. La pietra piasentina è il materiale da costruzione e da rivestimento che da sempre  ha caratterizzato l'architettura friulana. Testimonianza, già in epoca romana, è la fondazione di Forum Julii, l'attuale Cividale del Friuli e l'essere utilizzata anche dallo stesso Palladio. Si presta ad un ampio uso: dal restauro, all'arredo urbano, all'edilizia privata e pubblica ed alle grandi opere moderne.

Evidenziamo nella foto la Pietra Piasentina burattata. La pietra Piasentina anticata a forma di ciottolo tubolare Teres, con gli spigoli smussati ed ammorbidita sul piano, assume forme più accattivanti. Con questa particolare lavorazione è stato ottenuto un nuovo prodotto da noi presentato presso la Fiera Flormart di Padova.

piasentina